Zen to Done- 2 abitudine

Zen to Done- 2 abitudine

Gennaio 29, 2019 0 Di Cindy
Il metodo di Leo Babauta

Cambiare le sue cattive abitudine su il lungo termine.

Il principio di base di questo metodo è di adottare delle nuove abitudine per  essere più sereno, fissare i suoi obbiettivi e raggiungerli senza perdersi dietro le cose inutile che troppo spesso e ancora di più al giorno di oggi ci impediscono di dare il meglio di noi stessi.

Il metodo riassume 10 abitudine da adottare.

Clicca cui per tornare a l’abitudine nr.1 Raccogliere

2. Trattare: cosa fare con quello che raccogliamo?

 Dopo l’acquisizione della prima abitudine di raccogliere tutte le informazione che ci circondano in un posto dedicato bisogna capire come trattarle al meglio.

Tutte le cose raccolte nel nostro notebook, smartphone o sul supporto di nostra scelta devonno essere trattate.

Il raccoglitore cartaceo va vuotato, le fatture pagate e archiviate, i email letti e cancellati (Bye bye casella con 560 mail non letti) almeno una volta al giorno.

Queste sono le cose da fare per non rimandare più la classifica e l’archivio di documenti:

3 cose per trattare

  1. Comincio dalla “cima”:  decido in pochi secondi quello che devo fare e lo faccio in quel momento. NON LO RIMETTO NEL RACCOGLITORE E NON LO RIMANDO A DOPO!
  2. Butto: Non mi serve.
    Esempio concreto con le email: Mi arriva 20 email di promozione che non leggo mai: Cancello mio abbonamento (vado in fondo alla pagina della newsletter) e cestino tutte le mail proveniente da questo Indirizzo. Le pubblicità, volantini, etc, non le faccio salire in casa le metto direttamente nel bidone della carta (se non c’è ne metto uno vicino a l’ingresso) e posso mettere sulla mia cassetta la scritta “NO PUBBLICITA”
  3. Delego: quest’azione deve essere necessariamente fatta da me? o le competenze per farlo?

Classifico e sistemo: Raccoglitori ordinati vuole dire che non esiste “varie” o “da classificare”, i documenti devono essere sistemanti con dei intercalari in funzione della loro natura.

Se prende meno di 2 minuti lo faccio subito

Dopo ogni azione dobbiamo classificare o buttare il documento in questione. Questo processo va fatto almeno una volta al giorno per farsi che diventa una buona abitudine.

Consiglio anche di togliere le notifiche su i telefoni in modo di non essere schiavi del nostro smartphone, e di rimanere concentrato sulle cose che veramente sono importante.

Lo sapevate che è stato dimostrato scientificamente che ci vuole la bellezza di 25 min per concentrarci in modo produttivo su un compito. Se veniamo interotti dopo 10 min ci vuole in teoria altri 25 min per rimettersi in condizione di concentrazione ottimale.

Il piccolo tip che vi posso dare per gestire bene tempo è il medoto Pomodoro: dividere un compito da fare in fasce di 25 min+5 min di pausa. Si deve ripettere finchè la lista enlencata delle cose da fare non viene esausta. Se nel tempo dei 25 min di lavoro si viene interotto, “il pomodoro” è da rifare da l’inizio.

Dopo una serie di 3-4 pomodori consecutivi, il tempo di pausa è di 30 min.

Godetevi il piacere di avere la vostra lista di cose esauste!

Volete approfondire vi metto il link per comprare il libro?

 Zen to Done su Amazon.

Condividi la tua esperienza lasciandomi un commento

Condividere:
  •  
  •  
  •  
  •   
  • 4
    Shares